Marco: de monade

Come uno specchio che riflette,

un uomo vede, sente, gusta:

un uomo pensa,

lo trasforma in emozione,

si avvicina, si allontana:

muove attorno

senza superare mai la sua cornice,

ma come uno specchio,

cambia immagine

quando cambia il suo ambiente

e ne riflette

senza muoversi realmente.

Come uno specchio che riflette

l’uomo assorbe e l’uomo pensa

a ciò che lo condensa,

a come tutto cambia e tutto resta

nel pensiero dell’universo,

nel pensiero e nella materia

qualcosa resta e altro scompare.

Il desiderio universale

di un eterno perpetuare,

riuscire a ritornare,

ritornare ad amare.


Marco Favazzi

MarcoMarco: de monade

olio e collage su tela,

50x70cm, 2008-9

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s